In viaggio per il nuovo anno oratoriano

Fare l’animatore è un viaggio ricco di emozioni e di esperienze interessanti, ma serve la preparazione adeguata per intraprendere al meglio questo progetto. Come prima tappa del nostro viaggio da educatori ci siamo riuniti nella casa di Forno Alpi Graie per prepararci al nuovo anno oratoriano. Questo mini campo si è svolto nelle giornate dal 4 al 6 settembre. Tre giorni pieni di attività, discussioni, riflessioni personali e divertimento.
Venerdì pomeriggio, arrivati a Forno e dopo esserci sistemati, abbiamo incontrato Don Domenico che ci ha illustrato il patto educativo del nostro oratorio, di cui abbiamo discusso a lungo. Questo patto è diviso in 11 punti, su cui abbiamo riflettuto singolarmente, dopodiché Don Domenico ha chiarito i concetti su cui eravamo incerti. Dopo averne discusso a lungo abbiamo concluso la giornata giocando tutti insieme per rafforzare il gruppo e renderlo più unito, più “gruppo”.
Il giorno seguente, durante la mattinata ci siamo soffermati sulla meditazione personale su ciò che c’era stato spiegato dal Don il giorno precedente. Ognuno di noi ha potuto “modificare”, secondo il proprio pensiero, ogni punto del patto educativo. Successivamente ci siamo divisi in gruppi per età e abbiamo condiviso ciò che avevamo concluso dalla meditazione. Al pomeriggio ogni gruppo ha esposto il risultato finale ricavato dalla condivisione: abbiamo discusso per più di un’ora e mezza a proposito delle nostre opinioni. In seguito abbiamo ritagliato un po’ di tempo per la preghiera personale costituita da canti e momenti intensi di preghiera. Dopo cena ci siamo divertiti a recitare, ridendo molto e divertendoci altrettanto.
La Domenica abbiamo dedicato ancora un po’ del nostro tempo al patto educativo di cui abbiamo discusso durante quasi tutto il ritiro. Abbiamo riassunto ogni punto di esso in base a ciò che pensiamo e a ciò che è risultato dalle discussioni tenute i giorni precedenti. Successivamente ci siamo riuniti ed Elisa ci ha presentato il calendario dell’anno oratoriano e tutti gli impegni di noi animatori. Dopo aver pranzato, verso le 14:00, abbiamo iniziato l’attività proposta da Don Domenico: potevamo scrivere su un foglietto anonimo tutto ciò che ritenevamo non fosse riuscito bene durante l’anno passato in oratorio, sfogandoci ed esprimendo tutti i nostri pensieri. Per concludere il ritiro nel migliore dei modi, il Don ha celebrato per noi animatori una messa molto intima ed emozionante, animata da canti e gesti. Finita la messa abbiamo fatto merenda, e dopo aver preso tutte le nostre cose siamo ripartiti per Settimo.
La conclusione è che questo ritiro ci è stato utile per poter discutere, confrontarci, prepararci al nuovo anno, stare con gli amici, rafforzare il gruppo animatori e infine divertirci insieme. Questi tre giorni in montagna ci hanno dato la carica per partire al meglio per il nostro viaggio verso l’animazione!

Guarda le foto del ritiro animatori

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*